Pausa di Riflessione

Cari Amici e Lettori,

devo scusarmi con molti di voi per non aver avuto modo e voglia di aggiornare in questi mesi il sito dei nostri Capanni.

Prima di tutto, la situazione. I capanni sono fuori attività da metà marzo a causa del fatto che quest’anno i nostri Martin pescatore hanno fatto scelte diverse rispetto agli anni precedenti e non si sono “legati” al nostro Capanno per questa stagione riproduttiva. Le cause possono essere state molteplici, dalla siccità invernale che può averli invitati a pescare sui margini fluviali dell’Oasi anzichè nel cuore della palude, al nido della coppia di Sparviere costruito non molto lontano dal capanno. Sta di fatto che abbiamo dovuto sospendere la stagione fotografica anticipatamente.

Ora, a questo dato oggettivo, vorrei aggiungere una nota personale, forse superflua, ma chi mi conosce sa che non sono uno che si tiene le cose dentro. Dopo 6-7 anni di intensa attività, progettazione, continui interventi di miglioramento, levatacce quotidiane per 6 giorni la settimana per essere efficienti ed accogliere il maggior numero di fotografi e soddisfare le loro richieste, è arrivato il momento per me di fare un bilancio personale di questa esperienza che, se da un punto di vista professionale è stata importante ed arricchente, da un altro ha avuto un elevato costo in termini di stress fisico e qualità della vita privata.

Ho dato moltissimo a questo progetto, prendendolo per intero sulle mie spalle fin dal 2010, ma togliendo energie e tempo prezioso ad altri lati della mia vita che ne hanno inesorabilmente risentito. Ora sento il bisogno di riequilibrare questi aspetti e, approfittando della “bassa stagione fotografica” sto valutando come fare proseguire in futuro il progetto Capanni Cervara.

A differenza degli anni scorsi, non so dirvi quando ripartiremo, e nemmeno se l’operatività rimarrà quella organizzata fino ad oggi. Mi prendo quella che potremmo chiamare “una pausa di riflessione” per riparlarne con calma più avanti.

Nel frattempo, auguro a tutti voi una serena Estate ricca di emozioni, con la speranza di rivederci presto.

Erminio Ramponi